CAMPIONATI ITALIANI JUNIORES E PROMESSA 2018

Eccellente prima giornata degli atleti in maglia nero verde della 100 Torri ai tricolori juniores e promesse ad Agropoli: un argento e tre finalisti rappresentano un considerevole bottino che fa ben sperare sul proseguo dei Campionati. Il risultato più prestigioso tra le promesse è stato colto ancora una volta da Stefano Chiesa che demolisce (40″ di miglioramento) il suo PB sui 10 km di marcia in 40′ 34″ 56; incrementa il suo già ricco palmares con un argento tricolore e si guadagna la convocazione ai Giochi del Mediterraneo under 23 che si terranno il prossimo we a Jesolo. Buona la prova di Reda Chaboun che con 7.27 si classifica sesto nel salto in lungo. Hubert Don Menin corre i 400 nel PB di 48″29 e si aggiudica un posto in finale.

Con 4 30 nell’asta Pierre Ahoua stacca il biglietto x la finale. Completa la prima giornata il 6.67 bel lungo di Quincy Ochonu.

Stefano Chiesa in continua crescita con il suo risultato tecnico sui 10 km di marcia rappresenta il risultato per noi più importante in quanto oltre a portare nella bacheca della 100 Torri un altra prestigiosa medaglia ed una nuova maglia tricolore ci assegna ben 1010 punti utili x la classifica dei cds under 23 la cui finale A oro sarà a Pavia a settembre. Di grande spessore anche il 48″29 di Don nei 400 piani

Seconda giornata iniziata male con i 3 nulli di Pierre Ahoua nell’ asta proseguita con la grande delusione x la discutibile squalifica di Don Menin nella finale dei 400 dove era giunto quinto con il PB portato a 48″12 e poi brillantemente conclusa con le facili qualificazioni di Amos Galbiati con 54″69 nei 400 hs e Victor Afuye con 14.28 nel triplo.

Il risultato più prestigioso della seconda giornata è quello di Ademe Cuneo al primo anno nella categoria promesse frantuma il suo record sui 5000 ( 23 secondi in meno) e conclude al quinto posto in 14’24″30 portando a 6 i finalisti 100 Torri

Nell’ ultima giornata di gare 13^ e 14^ posto nei 1500 per gli juniores al primo anno Riccardo Patrono e Riccardo Saletta rispettivamente 4 02 18 e 4 02 88. Due finalisti nel triplo promesse Reda Chaboun Sesto con 15 19 e Quincy Ochonu con 14 23 “. Bilancio finale positivo a questi campionati italiani juniores promesse: 1 podio ed 8 finalisti che ci consentono di rafforzare la nostra classifica per i cds under 23 in vista della finale Oro di Pavia. Chiesa su tutti; ma un plauso particolare x il 5 posto di Ademe Cuneo sui 5000 juniores e quello poi revocato di Don Menin nella finale dei 400. Galbiati settimo in finale: 8 ostacoli perfetti x fare un grande crono poi un errore sul nono compromette tempo e posizione; conclude con 55″39

Prossimi appuntamenti ravvicinati gli italiani allievi di Rieti e la finale A argento di Bergamo a riprova della presenza della 100 Torri ai massimi vertici nazionali in tutte le categorie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...