Luca lai campione italiano assoluto, 100torri vice campioni d’ Italia nella classifica combinata!

scudetto assoluto

Terzo e ultimo week-end di campionati federali nel palaindoor di Ancona che ha precedentemente assegnato i titoli di campioni d’italia alle categorie juniores/promesse/allievi,  e come ultimo agli assoluti che ha visto il trionfo della cento torri con il secondo posto nella classifica generale e il titolo italiano di Luca lai nei 60m dopo quello già ottenuto una settimana fa da l’ allievo Emmanuel Musurmary nel getto del peso. 
Luca Lai, l’atleta sardo trasferitosi a Pavia per studi e ora infermiere di professione non lascia spazio agli avversari: 6″69 PB eguagliato in batteria, dopo meno di un’ ora 6″68 nuovo PB e nuovo record sociale e infine 6″71 nella finale per conquistare il titolo di campione italiano assoluto sui 60m.
49″49 e personale indoor nei 400m per Hubert don Menin, l’atleta allenato da Pietro Farina, quarto nella sua batteria, tredicesimo in assoluto. 4.70 cm nel salto con l’asta per lo juniores Pierre Ahoua con un 4.90 cm mancato di pochissimo e ottavo posto assoluto.  Non si trova nelle rincorse purtroppo in questa occasione l’eccellente saltatore doppio bronzo fra gli under23 Mohamed Chaboun e si ferma a 6,77cm, dodicesimo posto.
Al ritorno in un campionato italiano assoluto 15,81cm nel salto triplo per Emmanuel Ihemeje l’atleta trasferitosi in Francia alla corte del primatista mondiale indoor del salto triplo Teddy Tamgho. 
Grazie al settimo posto assoluto ottenuto ai campionati italiani assoluti indoor di questo week-end sommato al nono posto tra gli allievi, il settimo tra gli Juniores e il nono tra le promesse, la nostra società si é piazzata secondo nel campionato di società assoluto indoor! 

 

Maglie verdinere verso i campionati italiani assoluti…

 

 

Dopo aver assegnato i titoli giovanili la pista di Ancona si prepara ad accogliere la regina dei campionati: I campionati italiani assoluti che alla 50esima edizione assegneranno i titoli di campione italiano assoluto e a fine manifestazione  il titolo di società campioni d’Italia.

I nostri colori saranno difesi dal giovanissimo astista Pierre Ahoua che vanta un PB di 4,85cm, dal 400centista Hubert Don alla sua primissima gara da “seniores”, fari puntati nella pedana del salto in lungo e salto triplo per la presenza di Mohammed Chahboun che condividerà quella del triplo anche con l’ attesissimo Emmanuel Ihemeje, dal nostro atleta sardo Luca Lai che sui 60m in questo 2019 ci ha già fatto vedere tante cose belle!!!

IN BOCCA AL LUPO!

Pavia, 15/02/2019

CAMPIONATI ITALIANI JUNIOR/PROMESSE: Due medaglie di bronzo per Chahboun, settimi in classifica tra gli juniores, noni tra le promesse.

Dopo i campionati italiani di prove multiple di Padova al via anche i campionati italiani junior/promesse di Ancona.

L’ atleta più medagliato è senza dubbio Mohamed Reda Chahboun, due bronzi: 7,58cm nel salto in lungo (dopo aver sfiorato la vittoria con un quarto salto nullo che valeva 7,80) e 15,54cm il giorno dopo nel salto triplo. Settimo posto con la misura di 4,55cm nel salto con l’asta nella categoria juniores il vigevanese Pierre Ahoua allenato da Andrea Giannini.

Riccardo Patrono ha chiuso al settimo posto nei 1500 junior con il tempo di 4’07”40 e il giorno dopo insieme al compagno di squadra Andrea Sambruna ci ha riprovato negli 800: 2’01”28 e ottavo posto mentre Sambruna 1’57”96 per il quinto posto.

Nei 60hs buon quarto posto in batteria con 8”49 per Amos Galbiati che ripete quasi al centesimo il tempo in semifinale, 8”46 che però non gli permette di andare in finale.

Il campione europeo u18 di Gyor nella staffetta mista Federico Manini dopo un primo posto in batteria e semifinale rispettivamente con 6”98 e 6”89 a causa di un risentimento muscolare non correrà la finalissima, un peccato perché il tempo corso in semifinale rappresentava il terzo posto complessivo prima della finale.

Nei 3000m ben si difende Ademe Cuneo nonostante le sole due settimane di allenamento nelle gambe con un ottavo posto.

La staffetta 4x1giro formata da Amos Galbiati, Quincy Achonou, Victor Afuye, Mohammed Reda termina complessivamente all’ undicesimo posto con il tempo di 1’33”42.

Appuntamento settimana prossima per i campionati italiani allievi.

CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI: Musumary campione italiano allievi di getto del peso, nono posto complessivo nella classifica italiana allievi.

4E547FCD-F423-47ED-9496-B734897417A2Il primo a scendere nel rinnovatissimo rettilineo dei 60m di Ancona é Steven Iallonardo velocista classe 2002, quinto nella 4° batteria con il crono di 7″26, purtroppo non sufficiente per accedere e alla semifinale, impresa compiuta invece dall’altro allievo Adam Younis grazie ad un buon secondo posto in batteria con 7″19, correrà la semifinale poi in 7″22 che però per pochissimi centesemi non gli basterà per accedere alla finalissima.

Nel salto in lungo Mirko cavenago sfortunato raccoglie tre nulli: si rifarà il giorno dopo nel salto triplo con un eccellente sesto posto in Italia, 13,89cm vicinissimo al suo PB (13,95cm).

Nelle batterie dei 400 (che hanno visto il record italiano allievi indoor di Lorenzo Benati 47″74) il nostro allievo vigevanese Riccardo Ferro taglierà il traguardo in terza posizione con un eccellente 51″80.

La seconda giornata parte con il botto: ORO e nuovo campione italiano nel getto del peso per il promettentissimo allievo Emmanuel Segond Musumary, il cremasco allenato da Andrea Cacopardo è solo al primo anno di categoria (allievi annate 2002/2003) impone il suo dominio nella pedana del peso lanciando il suo attrezzo a 15,93cm.

Come da tradizione la staffetta 4×1 giro chiude la lunga giornata dei campionati, la formazione schierata chiama ai blocchi di partenza Steven Ialonardo-Eric Rocchetti-Michele Clerici-Adam Younis, per un ottimo secondo posto in batteria e settimo nella classifica assoluta.

Giovani atleti ultimo allenamento dell’anno

20/12/2018 ultimo allenamento prima delle vacanze di Natale per i giovani atleti dell’ atletica 100 torri. Nella palestra della scuola elementare del Vallone si sono trovati allievi e allieve di Andrea Albanesi e Don Hubert Menin. Mentre alla media Boezio i piccoli di Enea Civardi, Lorella Lardera e Annalisa Barone. Giochi e alla fine merenda per tutti.

Ripresa degli allenamenti il giorno 8/1/2019

Gruppo di Chignolo ed il nuovo gruppo di Miradolok con l istruttrice Cristina Meriggi.

V meeting athletic elite

Eccellente prova degli atleti 100torri al V meeting di athletic Elite.

Impressiona Don nei 300m, nuovo PB per Patrono negli 800

Nel consueto meeting organizzato dalla società Athletic Elite ormai alla quinta edizione, in un caldo pomeriggio di settembre al campo xxv aprile di Milano, si mettono in luce diversi atleti in casacca 100torri.

Ottimo test per Don Hubert Menin sui 300m in vista dei campionati di società u23 previsti in data 22/23 settembre a Pavia, dove correrà  i 400 m. L ‘atleta di Pietro Farina taglia il traguardo  terzo con il PB demolito in  34”30. In precedenza aveva 34”90. La promessa Valerio Asaro ottiene 37”49, seguito in  37”52 dallo junior Pietro Drovanti, Filippo Salvati invece concluderà la sua fatica in terza posizione nella sesta serie con un buon 36”99.

Negli 800m lo junior Riccardo Patrono nella serie più accreditata si migliora sino a 1’55”29. Andrea Bellandi termina la sua fatica in 2’07”94. Nei 1500 finisce quinto Alessio Scarabello con 4’14”56 mentre nella serie più accreditata David Nikolli, che deve ancora assimilare i benefici della permanenza in altura, taglia il traguardo in 3’55”15.

Allievi primi in lombardia

A CHIARI GLI ALLIEVI CONQUISTANO IL PRIMO POSTO IN LOMBARDIA NEL CAMPIONATO DI SOCIETA’
La finale nazionale dei campionati di società è prevista a Cinisello Balsamo il 29-30 settembre.

La prima giornata è segnata da ottimi risultati tecnici.

Nei 100m Steven iallonardo dopo la batteria corsa in 11”43. In un solo colpo in finale, agguanta la medaglia di bronzo e il nuovo limite a 11”36. La seconda batteria dei 400m è vinta da Mattia Seveso con 51”82 PB, nella terza si fa notare Riccardo Ferro che demolisce il vecchio limite e taglia per primo il traguardo in 51”65 ( 52”51 il precedentePB), nella stessa batteria rispettivamente 4^ e 6^ Luca Malinverni (53”79) e Ormar Ndiaye, al rientro dopo un infortunio, si ferma a 55”48. Seconda medaglia di giornata e primo oro nei 1500 per Andrea Sambruna con 4’00”68. Nei 2000 siepi undicesimo posto per Enrico Pola con 6’59”67. Buon crono e secondo dopo le batterie Pietro Sfenopo con 15”20. Purtroppo in finale è costretto al ritiro per infortunio.
Si cimenta nel salto con l’asta Christian Assandri, ottavo posto regionale a 3 metri esatti, si ripresenterà più tardi nel salto triplo ottenendo un buon 13.11cm . 7^ Andrea Mineri con 13.20cm. Nella marcia 5km buon sesto posto dell’allievo dell ex marciatore Giulio Putzo Tommaso Giudici con 27’10”83
La seconda giornata parte subito con un oro per il mezzofondista Andrea Sambruna negli 800 metri con 1’54”25. Quindicesimo posto invece per Enrico Pola con 2’06”40. Nella seconda batteria dei 400hs arrivano rispettivamente primo e secondo Davide Aiolfi 59”43 e Luca Malinverni 59”91 per la prima volta sotto il minuto. Nel salto in lungo finalissima e sesto posto regionale per Mirko Cavenago con 6.31cm. Purtroppo l’ infortunio di Sfenopo e l’ assenza di Manini influenzato non hanno permesso di schierare la staffetta 4X100, tuttavia gli allievi si presentano con ottime possibilità alla finale nazionale di Bergamo partendo dalla 4^ posizione nella classifica nazionale.

“Enorme risultato dei nostri allievi che nella seconda prova dei CdS balzano
al secondo posto nella graduatoria provvisoria nazionale e si candidano a
svolgere un ruolo da protagonisti nella finale nazionale che si terrà  il 29
e 30 settembre a Cinisello Balsamo (in contemporanea con la Corripavia). A
Chiari grande impressione ha destato Andrea Sambruna imbattuto tra gli
allievi in campo nazionale, ma anche il progresso di Steven Iallonardo (al
primo anno di categoria) è molto positivo, nonché la forma di tutti gli
altri ragazzi. Sperando che Pietro Sfenofo si riprenda dall’infortunio dei
regionali abbiamo un team in grado di lottare alla pari con tutte le altre
squadra e realizzare il sogno (replicando il 2007) di rappresentare
l’Italia in Europa nella Coppa dei Campioni il prossimo anno . E’
sicuramente un sogno, ma i sogni non costano ed i nostri ragazzi sono molto
motivati”
Il presidente Franco Corona
Screenshot_20180919-230138_Yahoo Mail